/ Nuovo Paese 2021 / Nuovo Paese maggio/may 2021

Nuovo Paese maggio/may 2021

Sonja Sedmak on May 4, 2021 - 10:03 pm in Nuovo Paese 2021

Nuovo Paese maggio/may 2021

 

Editoriale

 

La paura – l’altra pandemia

Gli istinti umani primordiali di paura e di fuga sono meccanismi chiave di sopravvivenza che possono prevalere nella reazione al combattimento.
Questo è il motivo per cui la paura è lo strumento privilegiato dei regimi autoritari per imporre la conformità a idee e politiche altrimenti discutibili.
COVID-19 ha inaugurato una pandemia di paura a causa del potenziale mortale del virus, in particolare per gli anziani, soprattutto se la loro immunità è già compromessa.
Tuttavia, la preoccupazione e la cura per le persone maggiormente a rischio non dovrebbero precludere una risposta ragionata e ragionevole.
Limitare il movimento e il contatto è stato, all’inizio, prudente di fronte a un virus mortale, sconosciuto e altamente contagioso.
Tuttavia, dopo più di un anno di esperienza, la risposta alla paura e al congelamento è diventata inadeguata e crea le sue proprie ansie e traumi.
Sembra anche assolvere comodamente i governi dal controllo legittimo, se si pensa in particolare alle incombenti minacce globali derivanti dalla disuguaglianza e dal cambiamento climatico.
Ciò che si può e si deve fare, ora che i vaccini sono disponibili, è proteggere urgentemente i più vulnerabili con i migliori vaccini, e i diritti sui brevetti e le frontiere politiche non dovrebbero costituire un ostacolo.
Sono necessari centri sanitari specializzati designati per prendersi cura degli infetti. Test rapidi e convenienti potrebbero allertare anche le persone asintomatiche, così che non infettino i loro cari e altre persone a rischio.
Sebbene le vaccinazioni riducano la carica virale, sostanzialmente proteggono l’individuo. Proteggere le comunità chiudendo le frontiere è insostenibile e inutile. Il problema può essere affrontato meglio con i test alle partenze e agli arrivi, sostenuti da un isolamento strategico.
Test, autoisolamento, messa in quarantena e ricerca medica dovrebbero sostenere strategie messe a punto da medici esperti.
Le risposte devono trattare gli individui come adulti che hanno bisogno di considerare i politici responsabili dei loro doveri democratici.

Editorial

Fear – the other pandemic

The primordial human instincts of fear and flight are key survival mechanisms that can trump the fight response.
That is why fear is a favoured tool for authoritarian regimes to enforce compliance to otherwise objectionable ideas and policies.
COVID-19 has ushered a fear pandemic due to the virus’ deadly potential, particularly for the elderly and particularly if their immunity is already compromised.
However, concern and care for those at most risk should not preclude a reasoned and reasonable response.
Restricting movement and contact at the start was prudent in the face of a deadly, unknown, and highly contagious virus.
However, after more than a year’s experience the fear and freeze response is inadequate and creates its own anxieties and trauma.
It also seems to conveniently absolve governments from legitimate scrutiny particularly over looming global threats from inequality and climate change.
What can and must be done, now that vaccines are available, is urgently protect the most vulnerable with the best vaccines, and patent rights and political borders should be no barrier.
Designated specialist health centres are needed to care for the infected, and fast, convenient and affordable testing could alert even asymptomatic individuals so as not to infect their loved ones and others at risk.
Although vaccinations reduce the viral load they basically protect the individual. Protecting communities by closing borders is unsustainable and unnecessary and can be better dealt with testing at departures and arrivals backed by strategic isolation.
Testing, self-isolation, quarantining and medical research should underpin responses that are guided by, and in turn should guide, medical experts.
Responses must treat individuals as grown-ups who need to hold politicians accountable to their democratic duties.

Comments are disabled

Comments are closed.